STROFE DIPINTE DI JAZZ

Strofe Dipinte Di Jazz è un festival realizzato per la prima volta nel maggio 2006 a Romans d’Isonzo (Go), con il fine di promuovere la fruizione di ogni forma artistica (musica, arti visive, performance, letteratura e poesia). L’intenzione esplicita degli organizzatori è stata da subito quella di costruire un evento che si presentasse come il punto di incontro tra un momento caratterizzato dalla ricerca artistica più moderna (intesa in tutte le sue forme) e l’importante elemento dell’aggregazione sociale in modo da coniugare le due nature verso l’avvicinamento dell’arte alle forme più popolari. Grande attenzione è stata data alla creazione di spazi nei quali i giovani artisti potessero trovare un proprio luogo di espressione e presentazione. Anno dopo anno Strofe Dipinte Di Jazz ha ampliato la propria proposta culturale, coinvolgendo un numero sempre maggiore di artisti – non solo locali – e di pubblico. 

LIBERATORIO D'ARTE FULVIO ZONCH

Il Liberatorio d’Arte “Fulvio Zonch” è un associazione di promozione sociale fondata nel 2005 a Romans d’Isonzo con gli scopi di promuovere la cultura e l’arte in tutte le sue forme, di promuovere la cultura della pace, della non-violenza, della tolleranza e della solidarietà sociale. L’intenzione è quella di proporsi come luogo d’incontro ed aggregazione in nome di interessi culturali, assolvendo alla funzione sociale di maturazione e crescita umana e civile, attraverso l’ideale dell’educazione permanente. Tali attività, siamo convinti, possono contribuire a favorire la fruizione e l’esercizio delle arti come strumento di prevenzione del disagio nell’ottica della promozione dell’agio e della libera espressività personale.

L’associazione è l’ideatrice di Strofe Dipinte di Jazz.

LA LOCATION

La peculiarità di STROFE DIPINTE DI JAZZ inoltre sta nel realizzarsi in un suggestivo contesto naturale, i laghetti di Romans – normalmente non destinato a tal uso – che rappresenta uno spazio accogliente e non rigidamente strutturato capace di attirare a sé fasce di popolazione che difficilmente si avvicinerebbero a simili iniziative.

STROFE DIPINTE DI JAZZ è da sempre un evento ad ingresso libero e gratuito, organizzato dal Liberatorio d’Arte “Fulvio Zonch” con la collaborazione di altre associazioni attive sul territorio e con il sostegno economico di enti pubblici e privati. Da quest’anno però sarà necessario tesserarsi FIPSAS per accedere ai Laghi al costo di euro 5,00.

1a edizione

2006

2a edizione

2007

3a edizione

2008

4a edizione

2009

5a edizione

2010

6a edizione

2011

7a edizione

2012

8a edizione

2013

9a edizione

2014

10a edizione

2015

11a edizione

2016

12a edizione

2017

Stiamo cercando le immagini migliori di queste 12 edizioni di Strofe!

WORK IN PROGRESS!

13esima EDIZIONE

FRANKENSTEIN, IL PROMETEO MODERNO

Sono passati duecento anni esatti dalla pubblicazione nel 1818  di Frankenstein ovvero il prometeo moderno scritto da Mary Shelley all’età di 19 anni  e ancora il romanzo continua a suscitare paure ataviche. Frankenstein è uno dei miti della letteratura proprio perché affonda le sue radici nelle paure umane.

La “creatura” è l’esempio del sublime, del diverso che, in quanto tale, causa terrore. Nell’immaginario collettivo Frankenstein il più delle volte viene identificato nella figura cinematografica legata agli anni 30, un mostro ottuso e assetato di sangue.

Ben diverso è il Frankenstein della Shelley, che chiede al suo creatore il riconoscimento e la dignità della sua esistenza. Ingannato e tradito dal suo stesso padre applicherà una terribile vendetta.

Considerato il primo romanzo di fantascienza della letteratura moderna, il libro pone diversi interrogativi che si possono definire senza tempo. La paura del diverso, e in quanto diverso mostruoso, la solitudine dell’uomo, i limiti della bioetica, la distruzione e l’annientamento di sé. (Day Dreaming Project)